BellaVera

Beauty routine invernale

Perché la pelle non è 4 stagioni come la pizza.

L’inverno sta arrivando.

(scusate sono una debole non ho resistito a jon snow).

D’inverno cambiano alcuni fattori esterni alla vostra pelle che rendono INDISPENSABILE cambiare il modo in cui la curate.

Questi fattori sono:

  1. il freddo
  2. lo smog
  3. l’aria secca causata dai caloriferi
  4. assenza di esposizione al sole

in parole povere vi trovate grigie e con la pelle che tira.

Che fare?

PULIRE BENE LA PELLE. MA CON DELICATEZZA.

La pelle la potete pulire in 2 modi (invecchierò predicando questa cosa).

  1. per affinità (ottima per chi ha punti neri):

ovvero usando un detergente con una base oleosa (latte detergente, burro struccante, crema detergente, il mio olio denso) o un vero e proprio olio naturale che poi rimuovete con IL PANNO IN MICROFIBRA.
(Va bene quello del supermercato? Sì va bene).

Con l’arrivo del freddo può essere che tutto questo sfrega  sfrega del panno in microfibra vi irriti o vi secchi la pelle.

Cosa fare?

Passate dall’olio naturale a detergenti che si possano sciacquare semplicemente con acqua come per esempio un buon latte detergente o IL MIO OLIO DENSO. E usate il panno in microfibra a giorni alterni o ogni 2 giorni, gli altri giorni sciacquate solo con acqua.

Autoregolatevi insomma, trovate il vostro equilibrio.

Se dopo aver sciacquato solo con acqua vi sentite unte o notate che la pelle si lucida provate a usare un detergente schiumogeno dopo il detergente oleoso.

Il detergente schiumogeno non è il sapone.
Io ABORRO il sapone.
Il detergente schiumogeno è un detergente specifico per il viso.

Da brave, lo vendono anche al supermercato.

So che può sembrare assurdo prima ungersi e poi fare la schiuma ma in realtà è una cosa OTTIMA: la parte oleosa scioglie per affinità il sebo e la parte schiumogena lo trascina via.

Non vorrei sembrare pedante ma la combo tra il mio olio denso e il mio spumone è super.

Attenzione: anche in questo caso non mollate definitivamente il panno in microfibra e ogni tanto usatelo.

2. per contrasto (per tutti i tipi di pelle):

ovvero con un detergente schiumogeno specifico.
Se col freddo la pelle “tira” aggiungete un velo di detergente oleoso sotto come spiegato fino qui.

ESFOLIAZIONE

L’esfoliazione d’inverno è più utile che mai, la pelle d’estate ha un turnover più veloce dovuto a caldo e sole ma nella cupa stagione fredda si “addormenta” e diventa opaca e grigia.

Quindi va esfoliata, ma con delicatezza.

Se usate il panno di microfibra o la mia luce liquida o delle spazzole elettriche per la pulizia fate già una buona microesfoliazione continua.
(Dosatela eh! Ricordatevi che siete fanciulle e non carpentieri).

Comunque uno scrub delicato una volta ogni 15 giorni lo farei.
Usando un olio naturale e la farina di mandorle che è tanto delicata.

IDRATAZIONE

La notizia è questa: d’inverno la crema VA CAMBIATA.

Io uso tutta estate la mia zerosmog ma ora la pelle mi tira.
E passo a zerostress, quando fa ancora più freddo, a zerorughe che è moolto ricca.

Voi ora state pensando “sticazzi tu non le paghi” ed è vero, ma cambiavo crema pure prima quando non usavo le mie.

Io ho una pelle mista e d’estate posso uscire anche senza nulla, solo con 2 gocce di profumo e il contorno occhi (che sotto gli occhi al mattino sembro uno straccio spiegazzato) ma ora no.

Io consiglio sempre di avere 2 creme da alternare, una leggera da usare per esempio se prevedete di truccarvi con un fondotinta cremoso, e una più corposa per quando fa freddo o si esce struccate.

A proposito di trucco.
D’inverno il trucco è utile.

Il fondotinta fa da barriera allo smog e protegge la pelle dalla disidratazione.

Se avete problemi di punti neri è importante lo togliate sempre per bene la sera (tornate al punto 1 e familiarizzate col panno di microfibra).

Ma i siliconi?
I siliconi se stanno appoggiati a far da barriera e poi li levate bene non vi fanno nulla.
Controllate che il prodotto non sia comedogeno piuttosto.

Concluderei spiegandovi una cosa che dovete ripetere come un mantra.

Il vero problema delle pelli miste non sono i siliconi o i petrolati ma una cattiva detersione.

Questa cosa non vuol dire che vi dobbiate spalmare di schifezze chimiche a basso costo pagandole oro.
Ma dovete imparare a lavarvi e esfoliarvi delicatamente il viso.
Senza esagerare.
Trovando l’equilibrio giusto per la vostra pelle.

E come faccio a sapere se è l’equilibrio giusto?

Esiste una grande regola.
LA SENSAZIONE DI COMFORT.
La pelle non deve tirare, non deve essere unta, non deve pizzicare.

Deve essere così

morbida e pucciosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *