BellaVera

CONTORNO OCCHI

Notizie vere e false sulla zona più delicata del viso.

La zona del contorno occhi ci fa dannare più o meno tutte.
Se hai il contorno occhi perfetto abbandona immediatamente questo post.
Questo blog.
E vergognati.

Le sciagure che affliggono il contorno occhi sono molteplici:

  1. Zampe di gallina.
  2. Borse (io).
  3. Occhiaie (io).
  4. Rughe sotto gli occhi.
  5. Lassità della palpebra superiore (scientificamente blefarocalasi,
    per capirci: la palpebra cadente).
  6. Perdita di tono di tutta la zona che noti truccandoti: quando sfumi l’ombretto la palpebra sballonzola tutta di qua e di là, per non parlare della riga di eyeliner, che fa onde da surfista.

PERCHÉ QUESTA ZONA COSÌ IMPORTANTE DEL NOSTRO VISO SEMBRA AFFLITTA DA PIÙ SFIGHE DEL TRIANGOLO DELLE BERMUDA?

Molto semplicemente perché in questa zona la pelle è molto sottile, povera di ghiandole sebacee e in più si muove in continuazione.

La vista è il senso con il quale noi esploriamo il mondo e inoltre abbiamo questo viziaccio di fare milioni di espressioni facciali che coinvolgono gli occhi.

Partiamo con le domande più comuni che mi fate sul contorno occhi.

  1. VA USATA UNA CREMA SPECIFICA PER QUESTA ZONA?
    VERO.

Oltre ad avere principi attivi utili per stimolare la microcircolazione o sgonfiare le borse,  le creme formulate per il contorno occhi hanno un ph adatto a questa zona delicata e sono più nutrienti delle creme per il viso, perché in questa zona ci sono meno ghiandole sebacee e quindi la pelle è più secca.

2. CI SONO PARTICOLARI TECNICHE PER SPALMARE LA CREMA CONTORNO OCCHI?
BAH!

Diciamo con chiarezza che non sarà il modo in cui vi spalmate la crema a prevenire le rughe ma, dovendo darvi un consiglio, applicate i prodotti contorno occhi con movimenti che vanno dal solco lacrimale verso l’esterno.

Non premete come carpentieri: non è schiacciandole che le rughe o le borse se ne vanno.

  1. COME SI POSSONO PREVENIRE LE ZAMPE DI GALLINA ED IN GENERALE LE RUGHE D’ESPRESSIONE IN QUESTA ZONA?

Sapete che io sono orientata al BUONSENSO e il buonsenso dice che MENO STRIZZATE GLI OCCHI e meno li segnate.

Non vi sto suggerendo la tecnica del pesce che, non avendo palpebre né espressioni non é soggetto alle rughe

però, banalmente, se tendete a strizzare gli occhi col sole vi consiglio di PORTARE SPESSO GLI OCCHIALI DA SOLE, che vi proteggeranno anche dai raggi UV.

Se siete miopi o leggermente miopi, correggete la vista senza strizzare gli occhi per cercare di vedere se quello dall’altra parte della strada è il vostro ex.

Se siete abituate a fare la faccia

ecco… meglio optiate per un’espressione più rilassata.

Per prevenire la formazione delle rughe vale il sacro principio del MANTENERE LA PELLE IDRATATA quindi a creme e cremine e maschere e trattamenti ricchi di acido ialuronico che aiuta a preservare la corretta idratazione.

A parte queste tecniche dettate dal buonsenso il rimedio d’elezione per le zampe di gallina è il BOTOX.

La tossina botulinica blocca il muscolo orbicolare impedendogli di contrarsi ed impedendo quindi alla ruga di formarsi oltre, minimizzando la ruga già formata.

COSA NE PENSO DEL BOTOX?

L’ho fatto qualche volta alle zampe di gallina e sì, FUNZIONA, non è letale.

Se fatto bene non fa venire la faccia dello stupore perenne, anzi apre lo sguardo.

FINITA LA QUESTIONE RUGHE POSSIAMO PASSARE ALLE ALTRE BRUTTURE CHE ABITANO IL CONTORNO OCCHI

BORSE

Le borse sono le cose gonfie che avete sotto gli occhi.
A volte le avete anche sopra.
Tipo io le ho sopra e sotto.

La brutta notizia delle borse è che quasi sempre non sono semplicemente “gonfiore” ma si tratta di accumuli adiposi sottocutanei (grasso nel posto sbagliato… per capirci) e sono indipendenti dal vostro peso.

Non esiste una dieta che fa calare le borse.

Come potete scoprire se le vostre borse sono accumuli adiposi?
Con questa semplice manovrina.
Chiudete un occhio.
Schiacciate (con delicatezza) il bulbo oculare.
Se la borsa fa puf puf e sporge vuol dire che è grasso e non gonfiore.

COSA POTETE FARE?

Purtroppo, a parte la chirurgia, c’è poco da fare.

Diciamo che chi ha questi simpatici cuscinetti sotto gli occhi tende anche a gonfiarsi quindi cerchiamo di limitare almeno il gonfiore.

Come?

  • Freddo freddo freddo: comprate una mascherina refrigerante per i giorni NO.
    (Le trovate su Amazon tipo qui).
    Oppure potete prepararvi dei cubetti di ghiaccio col the verde e passarli sul gonfiore la mattina (avvolgeteli sempre in un panno di cotone sennò vi fate un’ustione da freddo).
  • Scegliete prodotti con principi attivi drenanti e applicatori roll on con la sferetta in acciaio che simula il freddo (e teneteli in frigorifero). Il mio si chiama DePuff e lo trovate qui.
  • Dormite con un cuscino un po’ alto in modo da non favorire il ristagno di liquidi nel viso.

MOMENTO CONSOLAZIONE

Carolina Crescentini ha le borse

OCCHIAIE

Chiamiamo occhiaie i cerchi scuri intorno agli occhi.
Possono essere violacee, bluastre, marroncine.
Con venuzze o senza.

Dipendono da una serie di fattori perlopiù genetici e quindi mettetevi l’animo in pace: non è colpa vostra, della vostra vita sregolata o di vostro figlio che piange alle 2 di notte.

È la vostra microcircolazione che funziona male che, unita alla vostra pelle sottile, vi regala i cerchi scuri intorno agli occhi.

Incazzarsi è inutile e, in più, vi fa venire le rughe d’espressione.

COSA POTETE FARE?

  • Utilizzare contorno occhi con principi attivi specifici per attenuare questo problema: il mio ZERO Blue ha dentro l’estratto di semi di quinoa che ha degli studi che ne dimostrano l’efficacia, ma non fa i miracoli purtroppo, sia chiaro. Anche se è un ottimo prodotto eh!
  • Mettere il correttore. Che sembra una cosa facile ma non lo è.

Perché il correttore quando non si hanno vent’anni finisce nelle rughette. E, lo so, sparisce l’occhiaia ma ci si ritrova con la mappa del Molise sotto gli occhi.

Quindi io, che vi voglio bene, ho chiamato il make up artist più cool del momento e mi sono fatta dare dei consigli.

I CONSIGLI DI MANUELE MAMELI PER STENDERE IL CORRETTORE IN MANIERA IMPECCABILE

  1. IL CORRETTORE È DIFFICILE PERCHÉ VA SEMPRE SCELTO IN BASE ALLA PROPRIA PELLE.
    NON C’E’ UN PRODOTTO ASSOLUTO, OGNUNO DEVE SCEGLIERE IL SUO IN RELAZIONE A QUANTO È SECCO IL CONTORNO OCCHI: SE È MOLTO SECCO MEGLIO SCEGLIERE UN PRODOTTO FLUIDO.
  2. VA PICCHIETTATO E NON “TIRATO” SENNÒ NON COPRE E SEGNA LE RUGHE.
  3. L’OCCHIAIA VA PRIMA CORRETTA COL COLORE GIUSTO (TIPO ARANCIONE PER IL VIOLA) E POI COPERTA COL CORRETTORE DEL COLORE DELLA PROPRIA PELLE.
  4. NON VA FISSATO CON LA CIPRIA PERCHÉ LA CIPRIA SEGNA LE RUGHE.
    SONO CONCESSE SOLO CIPRE SUPER MICRONIZZATE.

 

SPESSO, ALLE OCCHIAIE, SI UNISCE UN ULTERIORE PROBLEMA:

IL SOLCO SCAVATO

Anche il solco scavato sotto gli occhi è squisitamente genetico e accentua l’occhiaia perché la mette “in ombra”.

lo so.
Non è una buona notizia.

COSA POTETE FARE?

  • Potete usare tutti i rimedi validi per le occhiaie tradizionali e rassegnarvi.
  • Potete provare a fare un filler correttivo: si inietta acido ialuronico nel solco in modo da ridurre l’aspetto scavato e migliorare “l’effetto ombra”.

MOMENTO CONSOLAZIONE

Levante ha le occhiaie

Finiamo in bellezza parlando della

BLEFAROCALASI

ovvero la palpebra calante che si appoggia sulle ciglia.

Cominciamo col dire che pure questa cosa è genetica, quindi non ne siete responsabili.

Ovviamente la cosa peggiora col pernicioso passare del tempo trasformando le palpebre in “tendine” e rendendo lo sguardo spento.

In più, non bastasse, chi ha questo problema negli anni corruga la fronte nel tentativo di “tirare su” le palpebre e segna così pure la fronte.

Lo so.
Non sono buone notizie.

COSA POTETE FARE?

  • Blefaroplastica (BLEFAROPLASTICA E NON BLEFEROPLASTICA CHE QUANDO LO SENTO MI SI CREPANO I TIMPANI).
  • Botox negli stadi iniziali per alzare la palpebra.

È inutile che vi dica che servono creme e cremine perché no,  non servono a nulla in questo caso: è la forma dell’occhio a favorire la blefarocalasi non l’idratazione della pelle.

MOMENTO CONSOLAZIONE

Kate Moss ha la palpebra cadente

Credo di aver finito.
So di non essere stata rassicurante.
Ma sapete che non è colpa mia.
Mi disegnano così.

Un pensiero su “CONTORNO OCCHI

  1. Serenella says:

    Ciao che dire sei unica e spieghi da Dio.
    Posso comunque confermarti che al mattino quando mi alzo alla mia veneranda età di 58 anni e metto il tuo bel che adoro per le borse preso all’ Oviesse sono la donna più felice del mondo perché dopo mezz’ora le mie occhiaie sono diventate la metà è a volte spariscono quindi …grazie grazie grazie ti adoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *