BellaVera

SOLE E PROTEZIONE SOLARE. LA SPIEGA CINICA E FACILE PER NON TRASFORMARTI IN UN GAMBERO ROSSO DI MAZARA

È arrivato il momento di mettervi in costume e prendere IL SOLE.

Che nel mio immaginario è la cosa più noiosa del mondo ma che pare piaccia tanto a voi giuovini fanciulle.

Vediamo di capire insieme come godervi la vacanza senza incorrere in:

  • Eritemi
  • Scottature
  • Avvizzimento che manco l’uva passa (per le macchie ho già scritto un post qui)
  • E, dulcis in fundo, L’INVECCHIAMENTO PRECOCE

Partiamo dall’ABC
LA QUESTIONE DEI NUMERETTI

Avete comprato la crema solare (spero la mia che è qui) e siete pronte a spalmarvi,
ma sapete cosa significano i numeretti che indicano il livello di protezione della crema (10/20/30/50 e 50+)?

Funzionano così:

  • si prende un campione di persone con vari fototipi (il fototipo indica il colore della vostra pelle, chiaro, olivastro etc.);
  • si calcola il tempo in cui MEDIAMENTE stando al sole a questi poverini viene l’eritema (arrossamento e scottatura).

Ipotizziamo (ma sto inventando eh) che il tempo in cui le nostre cavie si scottano sia 10 minuti.
La protezione 10 permetterà loro di stare al sole 10 volte di più.
Quindi 10 minuti x 10= 100 minuti (in pratica un’ora e 40).
La protezione 20 per 20 volte di più.
Così via.

Capite che
IL TEMPO IN CUI STATE A ROSOLARE È FONDAMENTALE.
Anche se usate la protezione non potete stare al sole 12 ore.
Se siete di carnagione chiara non potete starci nemmeno 5 ore.
Scoprite un nuovo amico.
L’OMBRELLONE

LA QUESTIONE DELL’ORARIO

La terra gira intorno al sole.
Lo spiegano alle elementari.
I raggi del sole cambiano la loro inclinazione durante la giornata.
Bambini e anziani non devono uscire nelle ore più calde.
Ed è meglio se pure voi state all’ombra.

Perché?

I raggi solari sono composti di varie radiazioni tra cui a noi interessano ora gli UVA e gli UVB.

  • Gli UVA sono dei raggi cattivoni, penetrano fino del derma e possono essere responsabili delle mutazioni cellulari che portano al melanoma, in più sono quelli che producono un’abbronzatura superficiale che svanisce in qualche ora.
  • Gli UVB invece non penetrano fino al derma e sono responsabili della stimolazione della melanina. In parole povere sono quelli che abbronzano.

Torniamo alla terra che gira intorno al sole.
Al mattino, diciamo fino alle 11 i raggi del sole sono ricchi di UVB e poveri di UVA.
Da mezzogiorno alle 15 gli UVA furoreggiano.
Dalle 16 in poi tornano gli amati UVB.

QUINDI

  • Nelle ore centrali della giornata ve ne andate a fare un pisolino al fresco.
  • Tornate alle 15.30 e dalle 17.00 siete autorizzate a BERE una birretta (non ad usarla come abbronzante).

SI MA IO HO MESSO LA PROTEZIONE TOTALE…

Ho una notizia.
La protezione totale non esiste.
E se su un prodotto trovate scritto SCHERMO TOTALE, beh, quel prodotto è fuorilegge.
Nessuna crema/stick/spray può schermare completamente i raggi del sole.
Solo una cosa lo può fare.
I MURI DI CASA.
E L’OMBRA IN GENERE.

Quindi alla domanda:
Mi macchio cosa faccio?
Sono scottata cosa faccio?
Mi è uscito l’eritema cosa faccio?

LA RISPOSTA È SOLO UNA
OMBRA

HO QUASI FINITO

Ma prima:

  • la crema SOLARE va applicata ABBONDANTEMENTE
  • LA CREMA SOLARE VA RIAPPLICATA OGNI 2 ORE ANCHE SE È WATERPROOF
  • LA CREMA SOLARE VA SPALMATA OMOGENEAMENTE.

Se vi becco in giro ustionate vi faccio un kiulo così.

10 pensieri su “SOLE E PROTEZIONE SOLARE. LA SPIEGA CINICA E FACILE PER NON TRASFORMARTI IN UN GAMBERO ROSSO DI MAZARA

  1. Sara says:

    In farmacia ho visto protezione 100. È un fake o segue sempre il principio dei minuti?
    Quando sulla protezione 50 (posso usare solo quella) troviamo scritto 50bimbi che vuol dire? Più waterproof? Più antiallergica? Più bambino sa?
    Grazie

  2. Erika Ardemagni says:

    Ne aprofitto per riportarvi la mia esperienza con i prodotti biogei l’estetista cinica. Io ho comprato la crema parasole 50 e il balsamo per capelli turbante: F. A.N.T.A.S.T.I.C.I. Soprattutto turbante. Continuate così!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *