BellaVera

Che crema scelgo?

Nella mia vita di impavida estetista una delle domande che mi fanno tutti almeno 50 volte a settimana è:

SECONDO TE CHE CREMA DOVREI USARE?

Questa domanda base può poi essere declinata in curiose varianti.
Tipo:

  • A che età devo usare l’antirughe?
  • Se uso la stessa crema per un po’ poi la pelle si abitua?
  • Se uso l’antirughe e poi smetto mi escono DI COLPO tutte le rughe?
  • Questa crema è troppo FORTE per me?

E via così.

Facciamo chiarezza

A COSA SERVONO LE CREME?

Le creme servono a mantenere un buon livello di idratazione cutaneo.

Sì, fondamentalmente vi sto dicendo che tutte quelle creme contenute in milioni di vasetti diversi ed intriganti e con range di prezzi che vanno da 5 a 500 euro, servono PRINCIPALMENTE A MANTENERE UN BUON LIVELLO DI IDRATAZIONE CUTANEO.

Ma non snobbate l’idratazione!!!

L’idratazione è l’unico modo per rendere la pelle elastica e flessibile e prevenire il fatto che voi muovendo continuamente la faccia vi riempiate di orride rughe.

Quindi:

Viva l’idratazione!
(l’altro grande modo per prevenire le rughe è la fotoprotezione ma ne parleremo in un altro post).

Le vostre creme, tutte, hanno ingredienti che provvedono a fare fondamentalmente 3 cose:

  1. UMETTARE ovvero portare acqua negli strati profondi dell’epidermide.
    I più famosI ingredienti umettanti sono l’acido jaluronico e la glicerina.
    Una volta che la crema ha provveduto a portare idratazione in profondità, bisogna evitare che questa idratazione evapori via e quindi sigillarla dentro la pelle.
    La pelle mista e grassa ha il suo sigillante naturale: il sebo.
    Quello strato “unto” che si forma sopra la pelle è stato forgiato da anni e anni di evoluzione proprio per sigillare l’umidità all’interno.
    Per dare una mano anche alle pelli con poco sebo, le creme contengono anche i temibili
  2. AGENTI FILMOGENI che non sono degli 007 armati di domopack, ma sono ingredienti in grado di formare un film protettivo sulla pelle.
    Tra questi ingredienti troviamo i discutibilissimi siliconi e tutti gli olii naturali.
    Attenzione!
    Proprio perché sono filmogeni questi ingredienti possono favorire l’insorgenza di punti neri nelle pelli miste/grasse.
    Quindi attenzione alle creme “naturali” perché se sono ricche di olii non è detto che non “sporchino” la vostra pelle come quelle coi siliconi.
  3. EMOLLIENTI. Gli emollienti sono tutti quei principi attivi che rendono la vostra pelle più morbida e levigata sia al tatto che all’apparenza. Mettere gli emollienti sulla pelle è come dare la cera al parquet. Quando stendete la cera sul parquet le righe sembrano subito attenuarsi, allo stesso modo una crema ricca di emollienti minimizza l’apparenza delle rughe.
    L’apparenza appunto, non le rughe.
    Sono emollienti  i siliconi, l’acido linoleico e i ceramidi, per citarne alcuni.

Solitamente in ogni crema sono presenti questi 3 gruppi di ingredienti combinati a seconda del tipo di pelle a cui è destinata.
Per una pelle mista preferiremo una crema ricca di acido jaluronico e priva di emollienti, al contrario una pelle matura e molto segnata amerà una crema ricca di emollienti.

E VOI COME VI ORIENTATE?

  • Leggete l’etichetta della crema con attenzione.
    Per imparare a leggerla ancora meglio vi guardate questo post.
  • Scegliete una crema che abbia più filmogeni in situazioni estreme (per esempio il vento o il freddo pungente).
  • Scegliete una crema con molti emollienti se volete un immediato effetto wow.

Non esiste UNA sola crema ma svariate formule da utilizzare a seconda del clima, della propria situazione ormonale (durante il ciclo la pelle è più grassa) e alle fasi della vita.
Una crema non è “TROPPO FORTE” ma semplicemente non è adatta al nostro tipo di pelle.
A meno che non sia la crema CIF per pulire la cucina, allora sì, è troppo forte.

O una crema al retinolo o all’acido glicolico, ma queste sono creme che solitamente non usate quotidianamente e comunque non ci occuperemo di loro oggi.

Per questo motivo la mia linea di creme ha i formati piccoli, in modo che possiate tenere in casa più creme da usare a seconda dell’esigenza:

  1. ZEROSMOG ricca di umettanti e priva di olii
  2. ZEROSTRESS più corposa
  3. ZERORUGHE con un effetto “lucido” per riflettere la luce e far sembrare subito più spianate.

Le creme sono un po’ il vestito della vostra pelle e le dovete cambiare a seconda del clima e delle condizioni della pelle in quel momento.

  • Se, per esempio, usate sempre il fondotinta, che spesso è ricco di agenti filmogeni che gli permettono di stare appiccicato alla pelle, dovrete sicuramente stare attente a scegliere una crema povera di filmogeni o vi troverete con la pelle sguisciosa come una lumaca.
  • Viceversa se siete ragazze acqua e sapone state più attente alla disidratazione.

Per ora è tutto.
Alla prossima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *